La storia del Bacherhof

Il Bacherhof è ormai passato nelle mani della terza generazione della famiglia Gostner. Prima era “solamente” un semplice e piccolo maso, costruito su un pericoloso pendio nel paesino montano di San Leonardo, sopra Bressanone. Nella notte del 13 febbraio 1951 una slavina distrusse tutto il maso. Anton Gostner Senior e la sua famiglia sopravvissero quasi per miracolo ma persero tutto ciò che avevano da un momento all'altro. Con l'aiuto dei vicini il Bacherhof venne ricostruito dal nulla su un pezzo di terreno sicuro. Il Bacherhof continuò ad essere portato avanti come un maso, fino a che Anton Gostner Junior non passò alla guida della famiglia e lo trasformò in una pensione. Con tanto amore, assieme alla moglie Greti, ne ampliò gradualmente la struttura per far sì che ai suoi ospiti non mancasse mai niente. Dal 2013, il Residence Bacherhof è passato nelle mani della terza generazione, gestito dai figli Michael e Cristoph. Con tante nuove idee, la costruzione di altri appartamenti e uno spirito giovanile, il Residence punta al futuro e al moderno. I due fratelli vogliono creare un residence ideale per famiglie, sportivi ed in generale ospiti attivi.

Bacherhof 1952

altes-haus

Bacherhof 2000

MG_1751

Bacherhof 2015

Bacher_mg_45911